Bari
Bari
Taranto
+39 0809697060 Lun - Ven 09:00 - 17:00 Via Volga c/o Fiera del Levante pad.129 70132 – Bari (BA)
+39 0994693984 Lun - Ven 09:00 - 17:00 Via Dante 66, Taranto, Italia
Bari
Bari
Taranto
+39 0809697060 Lun - Ven 09:00 - 17:00 Via Volga c/o Fiera del Levante pad.129 70132 – Bari (BA)
+39 0994693984 Lun - Ven 09:00 - 17:00 Via Dante 66, Taranto, Italia

Pubblicata la norma UNI EN ISO 4869-2:2019

Contestualmente alla valutazione dell’esposizione dei lavoratori al rumore il D.Lgs.81/08 prescrive che nel caso non fosse possibile ridurre i livelli di rumore con soluzioni impiantistiche o organizzative debbano essere forniti Dispositivi di Protezione Individuale uditivi (DPI-u) allo scopo di ridurre la percezione del rumore da parte dei lavoratori.

Ricordiamo che l’Art.193 del D.Lgs.81/08 prevede per i DPI-u le seguenti condizioni:

  •  nel caso in cui l’esposizione al rumore superi i valori inferiori di azione il datore di lavoro mette a disposizione dei lavoratori dispositivi di protezione individuale dell’udito;
  • nel caso in cui l’esposizione al rumore sia pari o al di sopra dei valori superiori di azione esige che i lavoratori utilizzino i dispositivi di protezione individuale dell’udito;
  •  sceglie dispositivi di protezione individuale dell’udito che consentono di eliminare il rischio per l’udito o di ridurlo al minimo previa consultazione dei lavoratori o dei loro rappresentanti;
  • verifica l’efficacia dei dispositivi di protezione individuale dell’udito.

L’ultimo punto sopra citato richiama l’obbligo di verifica dell’efficacia dei DPI-u imponendo pertanto di verificare se i DPI-u scelti siano sufficienti a garantire un livello accettabile di rumore percepito all’orecchio o non siano troppo performanti portando all’iperprotezione.

Al fine di valutare l’abbattimento fornito dai DPI-u sono disponibili almeno tre metodi di calcolo descritti dalla norma UNI EN ISO 4869-2 “Acustica – Protettori auricolari – Parte 2: Stima dei livelli di pressione sonora ponderati A quando i protettori auricolari sono indossati”.

Tale norma la cui prima versione è uscita nel 1998 è stata completamente revisionata a Gennaio di quest’anno recependo la ISO 4869-2:2018. La versione del 1998 è stata ritirata con la conseguenza che per il calcolo dell’abbattimento fornito dagli otoprotettori deve essere impiegata la nuova versione della norma.

La nuova UNI EN ISO 4869-2 tratta esattamente gli stessi argomenti di quella del 1998 presentando i medesimi i metodi di calcolo presentati della norma precedente e quindi:

  • Metodo per bande d’ottava;
  • Metodo HML;
  • Metodo SNR;

Sono tuttavia apportate alcune modifiche ai termini di calcolo degli abbattimenti.

Si richiama quindi l’importanza di approfondire la norma al fine di poter effettuare una valutazione dell’esposizione dei lavoratori al rumore in linea con le disposizioni tecniche attuali.

Lo staff della ICP S.r.l è a completa disposizione per ogni chiarimento in merito.

Non esiti a contattare le nostre sedi

Fonte:  https://www.normachem.it/ita/normachem-informa-dettaglio/sicurezza-e-salute-sul-lavoro/pubblicata-la-norma-uni-en-iso-4869-2-2019

About the author

Download Manuali